ita | eng | chi

FORUM INTERNAZIONALE POLIECO 

SULL’ECONOMIA DEI RIFIUTI

VIII EDIZIONE

Venerdì 16 e Sabato 17 settembre - ISCHIA (NA)
L'Albergo della Regina Isabella
***

POLIECO: NUOVA ECO

L'esperienza del Consorzio nel quadro nazionale ed internazionale dei rifiuti plastici;
nuove prospettiva di Economia Circolare per la tutela dell'ambiente e del mare.

 

Con il patrocinio di

 

L’appuntamento, nato come privilegiato momento di formazione dedicato precipuamente alle Imprese del riciclo dei materiali plastici con l’obiettivo di offrire a queste ultime e agli stakeholders istituzionali, un’occasione mirata di dialogo, approfondimento e confronto, si è sviluppato negli anni, anche grazie al prezioso contributo dei tanti Relatori che si sono succeduti, come un vero e proprio pensatoio nazionale sulla green economy dove il tema del riciclo è affrontato non solo dal punto di vista ambientale, ma soprattutto da quello economico. 

Quest’anno, dopo aver trattato le conseguenze della scorretta gestione dei rifiuti, tanto più quella riferita a traffici transfrontalieri compiuti in spregio alle norme locali e comunitarie, sulla tutela della salute dei cittadini, la salubrità dei prodotti e la sicurezza alimentare, si vuole porre l’accento sulle iniziative in corso e le buone pratiche perseguite per la realizzazione della circular economy a partire dall’area mediterranea.

L’idea che sostiene l’edizione 2016 è quella di portare all’attenzione del variegato uditorio e dei media che seguiranno l’evento, tutte quelle positività rappresentate dallo stato dell’arte delle best practices attivate in Italia e nei Paesi dell’area mediterranea per implementare l’attività di effettivo riciclo dei materiali ed il contrasto alle attività illecite nel settore dei rifiuti.

Dal canto suo, il PolieCo evidenzierà due particolari progetti:

  • il primo, dedicato alla tutela del mare e legato al recupero delle plastiche disperse, valorizzando il ruolo del pescatore e delle imprese di riciclo al fine di ridurre l’impatto in mare di rifiuti pericolosi per la biodiversità e la salute; 
  • il secondo, costituito da un modello sperimentale di “economia circolare applicata” a favore dei Comuni e delle aziende municipalizzate che si occupano di raccolta differenziata dei rifiuti. 

Ovviamente, fra le riflessioni dell’edizione 2016 si intende dare ampio spazio alle progettualità tecniche e normative, così come si riproporrà il dibattito sulla legalità sempre più intesa quale imprescindibile opportunità per le imprese coinvolgendo nel percorso formativo tutti gli attori della filiera, dal Legislatore alla Magistratura, fino all’Associazionismo ambientale e agli Organi di controllo, per ricucire strappi ideologici che solo una visione frammentaria dell’ambiente aveva potuto determinare nel Paese.

Naturalmente la volontà del Consorzio rimane quella di mantenere desta l’attenzione dei media e del mondo politico sul tema della gestione illecita dei rifiuti e sulle interazioni fra queste dinamiche criminali con le frodi agroalimentari e i reati di cattiva gestione industriale.

Inoltre, come sempre, la kermesse ischitana del PolieCo intende socializzare e analizzare l’evoluzione normativa che interessa in comparto del riciclo e della gestione dei rifiuti in generale, proponendo, come sempre è stato fatto nelle edizioni passate, un intenso dibattito fra Legislatore ed addetti ai lavori sulle norme in essere e quelle in itinere, suggerendo, altresì, ove la necessità lo dovesse imporre, anche nuove proposte di Legge.

Stante la positiva esperienza dello scorso anno e le tante attestazioni di conferma del buon lavoro ricevute da Relatori ed Ospiti, si intende confermare la scansione dei lavori attraverso una divisione in  5 Sessioni che si svolgeranno secondo il format del talk show, offrendo alla platea la possibilità di ascoltare interventi più sintetici e animati dalla conduzione dei vari Moderatori che si alterneranno nei vari “salotti”.

L'edizione 2016 del Forum Internazionale PolieCo sull’Economia dei Rifiuti si fregia dei seguenti Patrocini:

  • Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,
  • Ministero della salute,
  • Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.


Inoltre si segnala che la prima giornata del Forum, quella espressamente dedicata al tema dell'economia circolare è stata scelta dall'Ordine dei Giornalisti della Campania come momento di formazione valido per l'ottenimento dei crediti formativi obbligatori per la categoria.